lunedì, 2017-12-11



Language Selection

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)


Antico Chiostro Porticato Pozzo e Terrazzo panoramico
Situato nell’ala ovest del Castello, l’Antico Chiostro (con una superficie di ca. 500 mq.) si affaccia sul vicolo dell’Ulivo e presenta un porticato a forma di L che costeggia le mura di cinta e il retro del Castello (terrazzo merlato) e si congiunge proprio al di sotto della Torre Longobarda. Il porticato, collegato con una bella porta antica in castagno massiccio con arco a sesto acuto di tipologia gotica alla Cucina del Castello e con un’altra porta antica in legno massiccio di castagno e relativo cancello in ferro battuto al parco antistante il Castello, è richiudibile tramite portali scorrevoli in vetro antisfondamento e ferro fino a creare un vero ambiente chiuso di ca. 100 mq. All’interno dell’ultima arcata sono conservati alcuni macchinari del preesistente frantoio oleario del Castello. Una bella finestra scavata nella viva pietra si affaccia sulla parte bassa del parco mentre, lì adiacente, una porta in ferro e vetro dà accesso alla scala interna ellittica della Torre Longobarda e quindi al camminamento di ronda che si trova proprio al di sopra del porticato, avendone identiche dimensioni. Le antiche macine ottocentesche in pietra del frantoio sono state collocate nel cortile interno del chiostro. Al centro del cortile campeggia un antico pozzo in mattoni e ferro battuto con sottostante vecchissima cisterna per la raccolta dell’acqua. Vai alla seconda parte del testo
 
 

Dettaglio artistico dell’ “Antico Chiostro, Porticato, Pozzo e Terrazzo panoramico"

- otto grandi panche del ‘700/’800 in legno dolce dipinto a motivi floreali ed allegorici
- antica targa del ‘700 in maiolica toscana di stampo “Robbiano”  raffigurante “Madonna col Bambino”
- collezione di corpi illuminanti ricavati da antichi coppi maiolicati e dipinti a mano con stemmi di famiglia e allegorie varie
- collezione di antichi lumi in ferro battuto raffiguranti draghi alati
- collezione di orcetti in terracotta anche dipinti
- salotto “da campo” in legno e corde intrecciate dei primi del ‘900
- antica lavatrice del ‘700 in legno dolce ancora funzionante
- antico forno  per pane
- importante collezione di antichi “Orci oleari” in terracotta del Settecento e dell’Ottocento con applicazioni di sculture,     grottesche ed antiche iscrizioni con data.
- trittico di monumentali “Macine in Pietra” del XIX sec. provenienti dall’Antica Olearia posta all’interno del Castello.
- pozzo-cisterna in mattoni ancora in funzione con arco  porta secchio in ferro battuto con raffigurati il leone ed il corvo, simboli del Castello.
- cancello in ferro, cancellino pedonale e balaustrata in ferro massiccio affacciati sul vicolo dell’Ulivo con personalizzazioni tratte dallo stemma del Castello

 
 
 
 
 
 
 
 
Ultimo aggiornamento Mercoledi 15 Settembre 2010 23:00