lunedì, 2017-12-11



Language Selection

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)


Suite della Dama Bianca
La leggenda narra che, anche il Castello di Castelleone, come ogni maniero che si rispetti, possieda il suo fantasma!! Pare si tratti di una bellissima dama dai capelli biondi, di nobile aspetto, che, in particolari momenti dell’anno ed in questa ala del castello, si manifesta a sorpresa con un profumo avvolgente velata di bianco. Il busto in marmo di questa dama, che fu effettivamente una delle proprietarie ottocentesche del Castello, è conservato nell’Antica Galleria al piano terra.
Questa indimenticabile suite, affascinante per l’alone di leggenda che la circonda,  è ubicata nell’ala centrale del castello, al piano nobile, con le finestre che si affacciano direttamente sul parco.
Di particolare interesse è il letto con gran testata lignea dorata di metà ‘700, acconciato alla turca, ed il bagno integralmente decorato e con pavimenti mosaicati e decori pittorici con effetto tridimensionale. Vai alla seconda parte del testo
 

 

Dettaglio artistico della “Dama Bianca”:
- soffitti dipinti a motivi floreali
- pareti dipinte
- grande camino in terracotta del XIX sec.
- importante piatto in ceramica di Deruta, raffigurante la Dama Bianca
- letto matrimoniale con grande testata lignea dorata Luigi XV (1750 ca.)  acconciato “alla turca”
- console lignea Luigi Filippo (1850 ca.)
- coppia di comodini del XIX secolo
- due grandi armadi a muro
- cantonale del XIX secolo
- lampadario antico di Murano a 6 luci con coppe “a giglio” bianche e azzurre
- salottino con coppia di poltrone e tavolino in radica
- alle pareti dipinti e maioliche d’arte di Deruta
- importanti tendaggi e tappezzerie realizzati e ricamati a mano
- televisore Samsung al plasma con sistema “ad onde convogliate” e collegamento internet
- bagno con vasca idromassaggio,
- arredo bagno design di Giò Ponti del 1940 ca.
 

 
 
 
 
 
Ultimo aggiornamento Giovedi 16 Settembre 2010 00:23