domenica, 2017-12-10



Language Selection

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)


Salle de bain
Con l’accesso dalla sala Rinascimentale del piano nobile e con una porta segreta (celata nella finta boiserie dipinta magistralmente sul muro), che mette nell’Antica Biblioteca, il secondo livello del Mastio ospita una strepitosa “Salle de bain” di forma circolare (come tutti gli ambienti del torrione) integralmente affrescata e con raffigurati alcuni dei grandi personaggi della cultura e dell’arte italiana. Fra loro sono riconoscibili Dante Alighieri, Raffaello, il Perugino, Leon Battista Alberti, Galileo Galilei, Carlo Goldoni. Gli affreschi, risalenti al periodo neo-gotico (fine XIX sec.), sono un tributo alla grande tradizione della Cultura Umanistica e dell’Arte Italiana, attraverso la rappresentazione di indiscussi geni della Pittura, Architettura, Scienza, Letteratura, Musica e Teatro, in un contesto di intima consapevolezza delle proprie origini.
Il bagno, ricavato in questa stanza e illuminato da un lampadario di Murano con policromie, ricorda gli ambienti termali della Roma Imperiale con la vasca a forma di gondola (Devon & Devon) decorata a mano con gli stemmi del castello e i lavabi in foglia d’oro a forma di clessidra disegnati appositamente per questo bagno e che si dipartono dal pavimento originale in cotto antico. Al centro è collocata una romantica e antica dormeuse del XIX sec.  in broccato rosso che,  guardando  la piccola finestra prospiciente il borgo, completa l’indimenticabile quadro di questo ambiente assolutamente esclusivo e veramente unico considerato da esperti del settore uno dei più bei bagni d'Italia.
 

 
 
 
 
 
 
Ultimo aggiornamento Giovedi 16 Settembre 2010 00:50