lunedì, 2017-12-11



Language Selection

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)


Vano scale e salita alla Torre Belvedere
Le due rampe di scale che portano dal Piano Terra al Piano Nobile del Castello sono in pietra serena antica e presentano un corrimano in ferro battuto a forma di serpe attorcigliata. Il soffitto è a botte ed alle pareti si trovano diversi dipinti e arredi antichi. Dopo il primo pianerottolo si perviene al secondo che, attraverso una porta ad arco, mette alle tre rampe finali che conducono alla suite del Cavaliere ed al Salone dei Cavalieri, fino  alla sommità della Torre Belvedere.  Vai alla seconda parte del testo
 

Dettaglio artistico del Vano Scale e Salita alla Torre Belvedere
- grande piatto in maiolica d’arte di Deruta raffigurante “San Giorgio che uccide il drago”
- applique a 5 luci in vetro e oro di Murano tipo “Cà Rezzonico”
- dipinto olio su tela del ‘700  raffigurante “Piazza del Popolo a Roma” entro cornice lignea
dorata coeva
- antica acquaforte con motivi mitologici
- specchiera dorata del XIX sec. con specchio al mercurio
- raro lampadario “Cestina di Murano” in vetro e oro zecchino del XIX sec.
- vaso d’arte di Deruta in maiolica
- dipinto olio su tela del ‘700 raffigurante “Scene agresti nella campagna romana” entro cornice lignea dorata coeva
- consolle in noce del XIX sec. con piano in marmo
- rarissimo lampadario “Cestina di Murano” del XIX sec. in vetro policromo sui toni del viola e oro
- consolle-tavolino da gioco in mogano del XIX sec.
- cancellata in ferro battuto
- corrimano in ferro battuto a forma di serpe attorcigliata
- rara applique di Murano ceramicata (oro e argento) del XIX sec. a 6 luci
- incisione all’acquaforte “Veduta di Roma” di Giovanni Battista Piranesi (XVIII sec.)
- coppia di torciere in ferro battuto
- antico dipinto del Seicento olio su tela raffigurante “San Francesco in Estasi” entro cornice lignea coeva
 
 
 
 
 
Ultimo aggiornamento Giovedi 16 Settembre 2010 00:57